CONVEGNO INTERNAZIONALE DI PEDAGOGIA SALESIANA, 19-21 MARZO 2015, ROMA SALESIANUM / UPS          “Con Don Bosco educatori dei giovani del nostro tempo”

Finalità:

Consapevoli che “Dio ci sta attendendo nei giovani per offrirci la grazia dell’incontro con Lui e per disporci a servirlo in loro, riconoscendone la dignità ed educandoli alla pienezza della vita” (CG 23, 95), siamo certi che anche per noi l’educazione della gioventù è la missione più grande e divina a cui il Signore ci chiama (MB XIII, 629). Convinti che per realizzare la missione educativa che il Signore ci affida al seguito di Don Bosco dobbiamo imparare a coniugare “passione educativa” e “competenza pedagogica”, nell’anno Bicentenario della nascita di Don Bosco, vogliamo realizzare un efficace cammino di riflessione, di scambio, di confronto, per accrescere conoscenza, comprensione
e capacità di intervento educativo.

Destinatari:

• Salesiani e FMA, che si occupano di educazione/pedagogia (UPS, Auxilium, Centri affiliati IUS degli SDB e ISS delle FMA e studenti di questi Centri);
• Coordinatori di PG e di Formazione Permanente che operano nei Dicasteri e nelle Ispettorie e/o Regioni (SDB, FMA);
• Centri e Gruppi della Famiglia Salesiana;
• Incaricati di PG delle diocesi;
• Religiosi e Religiose di Congregazioni che si occupano di educazione;
• Coloro che fanno parte di Organizzazioni pedagogiche (Scholé, Siped, ecc.), di Associazioni di pedagogisti (ANPE) e di Educatori Professionali Sociali (ANEP), Associazioni della Scuola Cattolica (FIDAE);
• Quanti sono coinvolti in compiti educativi in contesti diversi.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 19 MARZO - SALESIANUM

In mattinata: Arrivi e sistemazione - Registrazione e ritiro Cartella ore 9,00 -14.30

ore 15.00: Apertura del convegno - Presentazione del Convegno

Saluto del Rettor Maggiore Don Ángel Fernández Artime, decimo successore di Don Bosco

PRIMA SESSIONE DI LAVORO - ASCOLTO E CONFRONTO CON LA REALTÀ ATTUALE SFIDE E BISOGNI EDUCATIVI

Presidente: Don Fabio Attard

ore 15.30: LA SITUAZIONE SOCIALE ATTUALE E LE SFIDE EDUCATIVE

• SWAMIKANNU Stanislaus, India, Chennai: Società postmoderna e cambiamenti socioculturali e antropologici
• BIGNARDI Paola, Pontificia Università Salesiana: Cambiamenti sociali e sfide educative.

ore 17.10: Break

ore 17.30: CONDIZIONE GIOVANILE E BISOGNI EDUCATIVI

• QUIRARTE MENDEZ Juan Carlos, Direttore di Ciudad Juarez-Messico: “La condizione attuale dei giovani e i loro bisogni educativi”
• GIACCARDI Chiara, Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano): “Giovani, media digitali e sfide educative”

ore 19.10: Interventi prenotati sulle tematiche della prima sessione: “Call For Papers” Interventi liberi sulle tematiche della prima sessione - Parola ai relatori

ore 20.30: Cena

 

VENERDÌ 20 MARZO - UPS


SECONDA SESSIONE DI LAVORO - IL CONTRIBUTO DEL SISTEMA PREVENTIVO ALL’EDUCAZIONE OGGI

Presidente: Don Carlo Nanni, Rettore Magnifico UPS

ore 9.00:

• PETITCLERC Jean-Marie, directeur de l'Institut de formation professionnelle continue du Valdocco (Francia): Il sistema preventivo ripensato nell’orizzonte (sociale, culturale, educativo) attuale.
• GARCIA Miguel Angel, Dicastero di Pastorale Giovanile degli Sdb: La mediazione educativa per una formazione integrale: La PG salesiana.

ore 10.50: Coffee Break
ore 11.10:

• BORSI Mara, Ambito per la Pastorale giovanile FMA: Il sistema preventivo, “sistema aperto” per dare ai giovani “vita in abbondanza”.
• VOJTAS Michal, Pontificia Università Salesiana: La componente metodologica per l'educazione salesiana attuale.

ore 12.45: Interventi prenotati sulle tematiche della sessione: “Call For Papers” Interventi liberi sulle tematiche della sessione - Parola ai relatori
ore 13.30: PRANZO
ore 15.00

TERZA SESSIONE DI LAVORO - IL SISTEMA PREVENTIVO PER L’EDUCAZIONE DI RAGAZZI E GIOVANI IN SITUAZIONE DI EMARGINAZIONE NEI DIVERSI CONTESTI SOCIALI

Presidente: Consigliera eletta FMA di PG

ore 15.00: Assemblea plenaria

• ZAMPETTI Andrea, Pontificia Università Salesiana: “Educativa di strada, educatore di strada e sistema preventivo”.

ore 15.50: Interventi prenotati sulle tematiche della sessione: “Call For Papers”.
ore 16,20: Coffee Break
ore 16,45: WORKSHOP INTERCONTINENTALI

Le “BUONE PRATICHE”: Esperienze significative dell’impegno educativo per ragazzi e giovani in situazione di emarginazione nei diversi continenti

WORKSHOP N. 1

• MELANDRI Silvia, Direttrice Istituto Superiore di Formazione di Educatori specializzati – ISFES “Laura Vicuña”, Cotonou, Benin: Educatrici ed educatori specializzati: una formazione accademica professionalizzante per essere salesiana-mente con bambine e giovani.
• BEJARANO Rafael, Direttore di Ciudad Don Bosco-Colombia: “Ciudad Don Bosco, una proposta pedagogica per i più bisognosi”.
• KOSHY Thomas (Executive Secretary del Don Bosco National Forum for the Young at Risk (India, 75 centri salesiani che lavorano per i YAR): Il Sistema Preventivo nell’educazione non formale dei giovani a rischio.

WORKSHOP N. 2

• MUKENDI Pascal, Coordinatore Centri Mamma Margherita - Republica Democratica del Congo Lubumbashi: La rete di ragazzi di strada a Lubumbashi.
• SIERRA Sara, Preside Escuela Normal Superior Maria Auxiliadora di Copacabana, Colombia: La formazione degli insegnanti di strada.
• François Le Clère, Direttore di Valdocco France - Chercheur en Sciences de l'Education, CIRCEFT - Université Paris 8: La proposta educativa di Valdocco France.

WORKSHOP N. 3

• MERCADO CAJALES Sergio, Direttore esecutivo della Fondazione Don Bosco-Cile: La “Fundacion Don Bosco Chile” per emarginati e ragazzi di strada
• SOARES DE LIMA Agnaldo, Coordinatore Nazionale della Rete Salesiana (sdbfma) di Azione Sociale (CISBRASIL-Brasilia): La costruzione della Rete delle Opere Sociali.
• AGUIRRE José Luis (Pepelu), Coordinatore nazionale delle Piattaforme sociali in Spagna: La proposta educativo pastorale delle Piattaforme Sociali in Spagna.

WORKSHOP N. 4

• AN SHIN JA Pierina, Direttrice Centro di consulenza psico-pedagogica (Corea del Sud): Auxilium Youth Center, comunità di accoglienza dove si vive il Sistema preventivo.
• BEŠENYEI Peter, Facoltà di pedagogia sociale Salesianum di Žilina Slovacchia: Modello di standard condivisi nell'educazione dei Rom.
• D’ANDREA Giovanni, Presidente della Federazione SCS/CNOS - Salesiani per il Sociale Roma-: L’Ispirazione educativa della Federazione “Salesiani per il Sociale” in Italia.

Oltre ai quattro workshop intercontinentali, si prevede di attivare:
1. Workshop Giovani Protagonisti: universitari, animatori, MGS, ecc.
2. Workshop Docenti di strutture formative in ambito educativo: UPS, Auxilium e Centri affiliati, IUS Education, ISS-FMA , ecc.

ore 19.30: Partenza per la PISANA
ore 20.30: Cena

 

SABATO 21 MARZO - SALESIANUM


QUARTA SESSIONE DI LAVORO - LA FORMAZIONE E LA COMPETENZA PEDAGOGICA

Presidente: Sr. Pina Del Core Preside Auxilium

ore 8.45:

• LECHNER Martin, Direttore dell’Istituto di Pastorale Giovanile Don Bosco, Benediktbeuern (Germania): L'attenzione alla religione nell'educazione e formazione nel contesto attuale.
• LOOTS Carlo e SCHAUMONT Colette, Coordinatori del Centro di Formazione Belgio Nord, La formazione dei collaboratori laici: integrare la pedagogia salesiana nella propria persona e nel lavoro educativo.

ore 10,15: Break
ore 10.30:

• GONZALEZ Oscar, CNSPJ, Coordinacion de Escuelas (Spagna): Progetto Formativo di dirigenti e docenti educatori della Rete delle Scuole SDB e FMA in Spagna.
• JARAMILLO Rubén Dario, Centro di Quito (Ecuador) sulla Formazione Permanente: Presentazione della metodologia dell’offerta della Formazione Permanente nel Centro di Quito.

ore 11.45: CONCLUSIONE DELLA SESSIONE

PELLEREY Michele, Pontificia Università Salesiana: La professionalità educativa e la competenza pedagogica: attenzioni irrinunciabili nell’offerta formativa della FS oggi [La qualità e professionalità pedagogica della formazione salesiana oggi].

ore 12.15: CONCLUSIONE CONVEGNO: Saluto finale della Madre Generale FMA
ore 12.30: SANTA MESSA celebrata dal Rettor Maggiore
ore 13.30: Pranzo