CONGRESSO DI PEDAGOGIA SALESIANA


CONVEGNO INTERNAZIONALE DI PEDAGOGIA SALESIANA, 19-21 MARZO 2015, ROMA SALESIANUM / UPS          “Con Don Bosco educatori dei giovani del nostro tempo”

Finalità:

Consapevoli che “Dio ci sta attendendo nei giovani per offrirci la grazia dell’incontro con Lui e per disporci a servirlo in loro, riconoscendone la dignità ed educandoli alla pienezza della vita” (CG 23, 95), siamo certi che anche per noi l’educazione della gioventù è la missione più grande e divina a cui il Signore ci chiama (MB XIII, 629). Convinti che per realizzare la missione educativa che il Signore ci affida al seguito di Don Bosco dobbiamo imparare a coniugare “passione educativa” e “competenza pedagogica”, nell’anno Bicentenario della nascita di Don Bosco, vogliamo realizzare un efficace cammino di riflessione, di scambio, di confronto, per accrescere conoscenza, comprensione
e capacità di intervento educativo.

Destinatari:

• Salesiani e FMA, che si occupano di educazione/pedagogia (UPS, Auxilium, Centri affiliati IUS degli SDB e ISS delle FMA e studenti di questi Centri);
• Coordinatori di PG e di Formazione Permanente che operano nei Dicasteri e nelle Ispettorie e/o Regioni (SDB, FMA);
• Centri e Gruppi della Famiglia Salesiana;
• Incaricati di PG delle diocesi;
• Religiosi e Religiose di Congregazioni che si occupano di educazione;
• Coloro che fanno parte di Organizzazioni pedagogiche (Scholé, Siped, ecc.), di Associazioni di pedagogisti (ANPE) e di Educatori Professionali Sociali (ANEP), Associazioni della Scuola Cattolica (FIDAE);
• Quanti sono coinvolti in compiti educativi in contesti diversi.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 19 MARZO – SALESIANUM

In mattinata: Arrivi e sistemazione – Registrazione e ritiro Cartella ore 9,00 -14.30

ore 15.00: Apertura del convegno – Presentazione del Convegno

Saluto del Rettor Maggiore Don Ángel Fernández Artime, decimo successore di Don Bosco

PRIMA SESSIONE DI LAVORO – ASCOLTO E CONFRONTO CON LA REALTÀ ATTUALE SFIDE E BISOGNI EDUCATIVI

Presidente: Don Fabio Attard

ore 15.30: LA SITUAZIONE SOCIALE ATTUALE E LE SFIDE EDUCATIVE

• SWAMIKANNU Stanislaus, India, Chennai: Società postmoderna e cambiamenti socioculturali e antropologici
• BIGNARDI Paola, Pontificia Università Salesiana: Cambiamenti sociali e sfide educative.

ore 17.10: Break

ore 17.30: CONDIZIONE GIOVANILE E BISOGNI EDUCATIVI

• QUIRARTE MENDEZ Juan Carlos, Direttore di Ciudad Juarez-Messico: “La condizione attuale dei giovani e i loro bisogni educativi”
• GIACCARDI Chiara, Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano): “Giovani, media digitali e sfide educative”

ore 19.10: Interventi prenotati sulle tematiche della prima sessione: “Call For Papers” Interventi liberi sulle tematiche della prima sessione – Parola ai relatori

ore 20.30: Cena

 

VENERDÌ 20 MARZO – UPS

SECONDA SESSIONE DI LAVORO – IL CONTRIBUTO DEL SISTEMA PREVENTIVO ALL’EDUCAZIONE OGGI

Presidente: Don Carlo Nanni, Rettore Magnifico UPS

ore 9.00:

• PETITCLERC Jean-Marie, directeur de l’Institut de formation professionnelle continue du Valdocco (Francia): Il sistema preventivo ripensato nell’orizzonte (sociale, culturale, educativo) attuale.
• GARCIA Miguel Angel, Dicastero di Pastorale Giovanile degli Sdb: La mediazione educativa per una formazione integrale: La PG salesiana.

ore 10.50: Coffee Break
ore 11.10:

• BORSI Mara, Ambito per la Pastorale giovanile FMA: Il sistema preventivo, “sistema aperto” per dare ai giovani “vita in abbondanza”.
• VOJTAS Michal, Pontificia Università Salesiana: La componente metodologica per l’educazione salesiana attuale.

ore 12.45: Interventi prenotati sulle tematiche della sessione: “Call For Papers” Interventi liberi sulle tematiche della sessione – Parola ai relatori
ore 13.30: PRANZO
ore 15.00

TERZA SESSIONE DI LAVORO – IL SISTEMA PREVENTIVO PER L’EDUCAZIONE DI RAGAZZI E GIOVANI IN SITUAZIONE DI EMARGINAZIONE NEI DIVERSI CONTESTI SOCIALI

Presidente: Consigliera eletta FMA di PG

ore 15.00: Assemblea plenaria

• ZAMPETTI Andrea, Pontificia Università Salesiana: “Educativa di strada, educatore di strada e sistema preventivo”.

ore 15.50: Interventi prenotati sulle tematiche della sessione: “Call For Papers”.
ore 16,20: Coffee Break
ore 16,45: WORKSHOP INTERCONTINENTALI

Le “BUONE PRATICHE”: Esperienze significative dell’impegno educativo per ragazzi e giovani in situazione di emarginazione nei diversi continenti

WORKSHOP N. 1

• MELANDRI Silvia, Direttrice Istituto Superiore di Formazione di Educatori specializzati – ISFES “Laura Vicuña”, Cotonou, Benin: Educatrici ed educatori specializzati: una formazione accademica professionalizzante per essere salesiana-mente con bambine e giovani.
• BEJARANO Rafael, Direttore di Ciudad Don Bosco-Colombia: “Ciudad Don Bosco, una proposta pedagogica per i più bisognosi”.
• KOSHY Thomas (Executive Secretary del Don Bosco National Forum for the Young at Risk (India, 75 centri salesiani che lavorano per i YAR): Il Sistema Preventivo nell’educazione non formale dei giovani a rischio.

WORKSHOP N. 2

• MUKENDI Pascal, Coordinatore Centri Mamma Margherita – Republica Democratica del Congo Lubumbashi: La rete di ragazzi di strada a Lubumbashi.
• SIERRA Sara, Preside Escuela Normal Superior Maria Auxiliadora di Copacabana, Colombia: La formazione degli insegnanti di strada.
• François Le Clère, Direttore di Valdocco France – Chercheur en Sciences de l’Education, CIRCEFT – Université Paris 8: La proposta educativa di Valdocco France.

WORKSHOP N. 3

• MERCADO CAJALES Sergio, Direttore esecutivo della Fondazione Don Bosco-Cile: La “Fundacion Don Bosco Chile” per emarginati e ragazzi di strada
• SOARES DE LIMA Agnaldo, Coordinatore Nazionale della Rete Salesiana (sdbfma) di Azione Sociale (CISBRASIL-Brasilia): La costruzione della Rete delle Opere Sociali.
• AGUIRRE José Luis (Pepelu), Coordinatore nazionale delle Piattaforme sociali in Spagna: La proposta educativo pastorale delle Piattaforme Sociali in Spagna.

WORKSHOP N. 4

• AN SHIN JA Pierina, Direttrice Centro di consulenza psico-pedagogica (Corea del Sud): Auxilium Youth Center, comunità di accoglienza dove si vive il Sistema preventivo.
• BEŠENYEI Peter, Facoltà di pedagogia sociale Salesianum di Žilina Slovacchia: Modello di standard condivisi nell’educazione dei Rom.
• D’ANDREA Giovanni, Presidente della Federazione SCS/CNOS – Salesiani per il Sociale Roma-: L’Ispirazione educativa della Federazione “Salesiani per il Sociale” in Italia.

Oltre ai quattro workshop intercontinentali, si prevede di attivare:
1. Workshop Giovani Protagonisti: universitari, animatori, MGS, ecc.
2. Workshop Docenti di strutture formative in ambito educativo: UPS, Auxilium e Centri affiliati, IUS Education, ISS-FMA , ecc.

ore 19.30: Partenza per la PISANA
ore 20.30: Cena

 

SABATO 21 MARZO – SALESIANUM

QUARTA SESSIONE DI LAVORO – LA FORMAZIONE E LA COMPETENZA PEDAGOGICA

Presidente: Sr. Pina Del Core Preside Auxilium

ore 8.45:

• LECHNER Martin, Direttore dell’Istituto di Pastorale Giovanile Don Bosco, Benediktbeuern (Germania): L’attenzione alla religione nell’educazione e formazione nel contesto attuale.
• LOOTS Carlo e SCHAUMONT Colette, Coordinatori del Centro di Formazione Belgio Nord, La formazione dei collaboratori laici: integrare la pedagogia salesiana nella propria persona e nel lavoro educativo.

ore 10,15: Break
ore 10.30:

• GONZALEZ Oscar, CNSPJ, Coordinacion de Escuelas (Spagna): Progetto Formativo di dirigenti e docenti educatori della Rete delle Scuole SDB e FMA in Spagna.
• JARAMILLO Rubén Dario, Centro di Quito (Ecuador) sulla Formazione Permanente: Presentazione della metodologia dell’offerta della Formazione Permanente nel Centro di Quito.

ore 11.45: CONCLUSIONE DELLA SESSIONE

PELLEREY Michele, Pontificia Università Salesiana: La professionalità educativa e la competenza pedagogica: attenzioni irrinunciabili nell’offerta formativa della FS oggi [La qualità e professionalità pedagogica della formazione salesiana oggi].

ore 12.15: CONCLUSIONE CONVEGNO: Saluto finale della Madre Generale FMA
ore 12.30: SANTA MESSA celebrata dal Rettor Maggiore
ore 13.30: Pranzo




Centri collegati

 

La Facoltà di Scienze dell’Educazione è connessa con centri in in altre città:

Centri aggregati


 

IUSTO Istituto Universitario Salesiano Torino Rebaudengo

Istituto aggregato alla Facoltà
Preside: Prof. Ezio RISATTI, SDB
Direttore: Prof. Alessio ROCCHI

Piazza Conti di Rebaudengo, 22
10155 TORINO – ITALIA
Tel. 011.234.00.83 – Fax 011.230.40.44
E-mail: segreteria@ius.topresidenza@ius.to
Sito: http://www.ssfrebaudengo.it/

 IUSVE

IUSVE Istituto Universitario Salesiano Venezia

Istituto aggregato alla Facoltà
Preside: Prof. Arduino SALATIN

Via dei Salesiani, 15
30174 Venezia-Mestre – ITALIA
Tel. 041.549.85.03 – Fax 041.549.85.04
E-mail: segreteria@iusve.itpresidenza@iusve.it
Sito: http://www.iusve.it 


Centri affiliati

 SED

Scuola per Educatori Professionali “Don Bosco” – SEP

Istituto affiliato alla Facoltà
Direttore: Prof. Andrea BLANDI

Via Cittadella n° 31, 50144 Firenze – ITALIA
Tel. 055.626.04.29 – Fax 055.503.42.34
E-mail:  segreteria@sed-firenze.it
Sito: http://www.sedfirenze.it
Sito: http://www.consorzio-zenit.it

IPU 

Istituto Superiore Universitario di Scienze Psicopedagogiche e Sociali “Progetto Uomo” (IPU)
della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche FICT

Istituto affiliato alla Facoltà
Direttore: Prof. Nicolò PISANU

Via Cardinal Salotti, 1
01027 Montefiascone VT – ITALIA
Tel. 0761.371.045 – Fax 0761.373.131
E-mail: presidenza@istitutoprogettouomo.itsegreteria@istitutoprogettouomo.it
Sito: http://www.istitutoprogettouomo.it 


Centri sponsorizzati

 IFREP

Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti IFREP-93

Istituto sponsorizzato dalla Facoltà
Direttore: Prof.ssa Susanna BIANCHINI

Piazza Ateneo Salesiano, 1
00139 Roma – ITALIA
E-mail: direzione.ifrep93@irpir.it
Sito: http://irpir.it/


Corsi di laurea e di specializzazione offerti dai Centri elencati

Corsi di laurea e di specializzazione offerti dai Centri Associati alla Facoltà di Scienze dell’Educazione




ORIENTARE E’ EDUCARE


CONVEGNO ORIENTAMENTI PEDAGOGICI nel 60° ANNIVERSARIO


  SCARICA TUTTE LE INFORMAZIONI


Sede del corso e date: Università Pontificia Salesiana, Roma, 25 ottobre 2014


Promosso da:
Università Pontificia Salesiana, Facoltà di Scienze dell’Educazione, in collaborazione con Edizioni Centro Studi Erickson e la Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”.


Relatori:


Pina Del Core (Preside della Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”, Roma)
Anna Maria di Fabio (Docente di Psicologia dell’orientamento professionale, Università di Firenze)
Giorgio Sangiorgi (Presidente Società per l’Orientamento, Università di Cagliari)
Speranzina Ferrario (Responsabile nazionale del Piano per l’orientamento permanente del MIUR)
Maria Assunta Zanetti (Presidente C.OR. Centro Orientamento, Università di Pavia)
Anna Grimaldi (Dirigente Isfol)
Massimo Margottini (Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre)
Arduino Salatin (Preside dello IUSVE di Venezia e Vice Presidente Invalsi)
Lauretta Valente (Presidente del Ciofs-FP)
Alessandro Ferraroli (già Presidente Cospes)
Michele Pellerey (Emerito di Didattica generale, Università Salesiana di Roma)


Comitato scientifico:
Michele Pellerey, Pina Del Core, Speranzina Ferraro, Massimo Margottini


Comitato organizzativo:
Dariusz Grzadziel, Emad Samir, Stefano Tognacci


Presentazione
Nel 1954 iniziava le sue pubblicazioni la rivista Orientamenti Pedagogici. L’editoriale del suo primo numero, firmato da Pietro Braido, era dedicato al tema “Educare è orientare”. Orientare in due direzioni: come aiuto e guida all’elaborazione di un personale progetto di vita, ma soprattutto come base e sostegno per il potenziamento della persona nelle qualità individuali che consentono di affrontare positivamente le sfide della vita, dello studio e del lavoro e così poter realizzare le proprie aspirazioni. In altre parole l’orientamento andava considerato come dimensione fondamentale di ogni processo educativo e formativo. In questa prospettiva andavano rilette anche le sue due declinazioni: come orientamento scolastico e come orientamento professionale.
La giornata di studio è stata progettata come conclusione di un’annata della rivista dedicata, a sessant’anni della sua prima pubblicazione, alla stessa tematica: Educare è orientare. La finalità fondamentale dell’iniziativa è rivolta a una rilettura delle tendenze presenti nella pratica e nella riflessione critica in merito allo sviluppo di tale dimensione educativa e formativa. Ciò risulta sempre più urgente di fronte alle sempre più sollecitanti e per molti versi drammaticamente impegnative trasformazioni della società e del mondo del lavoro. Basti pensare alle ricadute, anche sul piano delle scelte personali, dovute ai fenomeni di globalizzazione e di innovazione tecnologica e comunicativa.


Destinatari
Psicologi, pedagogisti, educatori professionali, insegnanti, studenti

Programma

Apertura del Seminario: Saluti del Rettore e Introduzione del Moderatore del seminario prof. Michele Pellerey

Mattina: relazioni di base
•   Prima relazione: Prof.ssa Pina Del Core: Concetto e pratiche di orientamento: uno sguardo ai passati sessant’anni
•   Seconda relazione: Prof.ssa Anna Maria Di Fabio: L’orientamento e il potenziamento (empowering) della persona: la dimensione educativa e formativa
•   Terza relazione: Prof. Giorgio Sangiorgi: L’orientamento e le transizioni esistenziali fondamentali nella scuola e nel lavoro
•   Quarta relazione: Dott.ssa Speranzina Ferraro: Le linee nazionali per l’orientamento

Pomeriggio: riflessioni sull’esperienza
•   L’orientamento a livello universitario, prof. Massimo Margottini
•   L’orientamento nel sistema di istruzione e formazione italiano, dott.ssa Anna Grimaldi.
•   L’uso del web nell’orientamento, prof. Arduino Salatin
•   Tavola rotonda: Educare è orientare: quale formazione per gli educatori?

Presiede e conclude: prof. Michele Pellerey.
Modera: prof.ssa Pina Del Core

Partecipano: prof.ssa Maria Assunta Zanetti, prof.ssa Lauretta Valente, prof. Alessandro Ferraroli.


Attestato
Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di frequenza.


Costi e modalità di iscrizione

Per chi è già abbonato alla rivista “Orientamenti Pedagogici” il costo dell’iscrizione è di € 25,00 (IVA inclusa)

 Per iscriverti clicca qui

Per chi non è abbonato il costo dell’iscrizione è di € 36,80 (IVA inclusa) comprensivo dell’abbonamento alla rivista per l’anno 2015


 Per iscriverti clicca qui


Per gli studenti il costo dell’iscrizione è di € 30,00 (IVA inclusa) comprensivo dell’abbonamento alla rivista per l’anno 2015


 Per iscriverti clicca qui


Nella quota è compreso il pranzo a buffet.


A seguito dell’iscrizione invieremo la relativa fattura all’indirizzo e-mail indicato nella scheda di iscrizione online. Per partecipare al corso sarà necessario effettuare il pagamento secondo le seguenti modalità:
– carta di credito pagando contestualmente all’ iscrizione;
– bonifico bancario da effettuare entro i 3 giorni successivi alla data d’iscrizione online e comunque almeno 6 giorni prima dalla data d’inizio dell’evento.
Si consiglia di non attendere i giorni in prossimità dell’evento per svolgere l’iscrizione e il pagamento.


Come raggiungere la sede
L’Università Salesiana si trova nel quartiere Nuovo Salario (Roma Nord), ed è raggiungibile con la Metro B1 fermata Conca d’Oro + bus 80, 80B, 93 fino a Piazza Vimercati; dalla Stazione Termini (fermata Piazza Vimercati) con il 90Express; è raggiungibile inoltre con il treno metropolitano con fermata alla stazione Nuovo Salario.




Corsi di alta formazione e specializzazione

Oltre i corsi accademici, propri ai livelli e cicli di studio la FSE promuove corsi rivolti alla formazione, sia generale che specializzata, e all’aggiornamento di determinate categorie di persone, in vista dei compiti inerenti all’educazione e all’insegnamento.

Sono previsti principalmente:

  • 1. corsi di qualificazione collegati ai curricoli
  • 2. corsi di pedagogia per il clero e per educatori di giovani ecclesiastici
  • 3. corsi per insegnanti di religione
  • 4. corsi per operatori nei vari campi della psicologia e pedagogia riferite all’educazione
  • 5. corsi per operatori di istituzioni educative e scolastiche
  • 6. corsi per operatori di centri di orientamento e di consulenza
  • 7. corsi per operatori nel campo del disadattamento e dei minori a rischio.

La regolare partecipazione a tali corsi comporta il conseguimento di uno speciale diploma, conferito a norma degli Ordinamenti.

I corsi di diploma si dividono in

  • A) corsi di qualificazione o aggiornamento con diploma di primo grado, e
  • B) corsi di specializzazione o perfezionamento con diploma di secondo grado.

A) Ai corsi di diploma di qualificazione possono iscriversi di norma studenti che abbiano conseguito un titolo che dia accesso all’università nella propria nazione o che siano in possesso di titolo equivalente riconosciuto dal Consiglio di Facoltà, fermo restando St 17 § 1,3.
L’iscrizione ai corsi di diploma in Pedagogia vocazionale comporta l’aver compiuto lo stesso corso teologico propedeutico, previsto per il corso accademico.
I corsi di diploma di qualificazione hanno la durata di due o quattro semestri e comportano l’acquisizione di almeno 25 crediti all’anno secondo la programmazione stabilita dal Collegio dei docenti.
Per l’esenzione da un anno di frequenza o da singoli corsi ed esami ci si attiene rispettivamente a quanto stabilito in Ord 187.
Lo studente, per il termine del quarto semestre, preparerà un lavoro scritto o tesi, che sarà valutato dal docente relatore e dal correlatore assegnato dal Decano della Facoltà.
Lo studente sosterrà un esame orale finale con il relatore e correlatore della tesina. Esso consiste nella discussione della tesina, rapportata alle dimensioni scientifiche che vi sono coinvolte, in analogia con quanto stabilito per le tesi di Licenza in Ord 204 § 2.

B) Ai corsi di diploma di perfezionamento o di specializzazione possono iscriversi studenti che siano in possesso del titolo di Licenza o equivalente.
Tali corsi hanno la durata di almeno due semestri e comportano l’acquisizione di almeno 20 crediti all’anno secondo la programmazione stabilita dal Collegio dei docenti.
Per le esenzioni e la tesi conclusiva valgono norme analoghe a quelle previste per i corsi di qualificazione.
In particolare la FSE organizza corsi di specializzazione in Psicologia Clinica e in Pedagogia religiosa, secondo una propria configurazione. Per la loro attuazione, la FSE si avvale dell’organizzazione rispettivamente, dell’istituto di Psicologia e dell’istituto di Catechetica.





6. Dati statistici

Andamento iscrizioni 1974-2007

Studenti FSE iscritti al primo semestre 2008-2009 distinti per curricoli

Sigla

Curricolo di studio

N.ro

PCS

Pedagogia e comunicazione mediale

11

PFV

Pedagogia per la formazione delle vocazioni

69

FAV

Formazione dei formatori e animatori vocazionali (Lic.)

14

PSO

Pedagogia sociale

90

PFP

Pedagogia per la scuola e la formazione professionale

75

PE

Psicologia dell’educazione

331

PC

Pastorale giovanile catechetica

51

PCR

Baccalaureato in Educazione religiosa

33

PEC

Specializzazione post-lauream in Psicologia clinica e psicoterapia

58

ED

Ospiti

24

 

 TOTALE

756