Corso
Elenco corsi a.a. 2014/2015
Anno accademico 2014/2015

Economia dei media CA1220

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Primo semestre

FINALITÀ

Finalità: Il Corso intende appuntare l’attenzione sulla rilevanza degli aspetti economici e finanziari nei mezzi di comunicazione sociale, sia per quanto attiene la gestione tecnica-giuridica-amministrativa - da cui non si può prescindere per la riuscita dell’impresa – sia per quanto riguarda i risvolti diretti e indiretti e i condizionamenti espliciti o sottesi del mercato sulle forme e sui contenuti mediali. Tali processi di ‘contaminazione’ tra poteri mediatici, economici e politici, in senso stretto o lato, sono stati finora poco indagati ed esplicitati, sia per la rapida evoluzione negli ultimi decenni degli scenari della comunicazione globalizzata, che hanno travolto teorie e pratiche di approccio alla materia, sia per le oggettive resistenze rispetto ad indagini intrusive nei mercati mediatici nazionali e internazionali, dove l’utente (lettore, spettatore, ascoltatore, navigatore) è piuttosto un consumatore di beni e servizi, quando non è una ‘merce’ da vendere. Particolare riflessione impone lo sviluppo di internet e l’affermarsi dei social network per ogni tipo di comunicazione, insieme al diffondersi della telefonia mobile e alla concentrazione dei poteri mediatici nelle mani di pochi soggetti societari. Gruppi che hanno monopolizzato il mercato della trasmissione dei saperi, accumulando enormi patrimoni economici, ai primi posti nei valori di capitalizzazione nelle principali Borse e che eludono normative e controlli statali e distraggono proventi fiscali destinati alla collettività ad esclusivo profitto dei loro titolari ed azionisti. Obiettivi: Al termine dell’insegnamento gli studenti dovranno conoscere il mercato mediatico e le ‘regole’ che lo governano per sapere operare positivamente nel campo della comunicazione sociale a servizio delle persone e non di un mercato fine a se stesso, ripiegato nelle sue istanze speculative a frutto di pochi soggetti e sovente a danno della collettività. Gli studenti dovranno quindi maturare coscienza critica - come utenti e come operatori di media – delle ricadute dei processi economici, che soprassiedono alle attività dei media, nella vita delle persone e nell’organizzazione sociale.

ARGOMENTI

1. La ratio del Corso e i libri di testo. La rilevanza degli aspetti economici e finanziari nella gestione tecnica-giuridica-amministrativa dei mezzi di comunicazione di massa e i condizionamenti su forme e contenuti mediali. 2. La rilevanza degli aspetti economici e finanziari nella gestione tecnica-giuridica-amministrativa dei mezzi di comunicazione di massa e i condizionamenti su forme e contenuti mediali. 3. La rilevanza degli aspetti economici e finanziari nella gestione tecnica-giuridica-amministrativa dei mezzi di comunicazione di massa e i condizionamenti su forme e contenuti mediali. 4. La produzione televisiva: pianificazione economica e mezzi. 5. Servizi pubblici e scenari televisivi in Europa e negli USA. Tv in Italia: dal monopolio pubblico al duopolio Rai-Mediaset. Dall’era analogica, all’era digitale, alla tv su pc, tablet e smarthphone. 6. Dagli indici di gradimento al sistema Auditel. 7. L’Indice di qualità e soddisfazione negli ascolti Tv – IQS. I rilevamenti d’ascolto negli altri Paesi europei e negli Stati Uniti. 8. Il mercato radiofonico: meccanismi produttivi ed innovazioni tecnologiche. Il sistema di rilevamento degli ascolti radiofonici. 9. Pubblicità: principale finanziatore dei media. 10. Stampa e mercato: sfide, opportunità, inganni. 11. Economia e finanza del Cinema. 12. Nuovi media, sinergie e concentrazioni. Valutazione: Lo studente sarà valutato in sede di esame in base al livello di assimilazione della materia, nelle parti fondamentali del manuale e di tutti i concetti guida espressi nei libri d’integrazione tematica, che verranno affrontati nelle lezioni. Lo studente sarà valutato anche in base al grado di capacità critica sviluppata sulla materia e di esposizione organica e raccordata dei diversi contenuti. Sarà altresì valutata la presentazione facoltativa di una breve tesina

TESTI

Manuale: PICARD R.G., Economia e finanza dei Media (Guerini Studio 2005); PICARD R., The Economics and Financing of Media Companies (Fordham University Press 22011). Libri di integrazione tematica: PRETA A., Economia dei contenuti. L’industria dei media e la rivoluzione digitale (Vita e Pensiero 2010); MATTELART A., La comunicazione globale (Editori Riuniti 2003); GISOTTI R., La favola dell’Auditel (Nutrimenti 2005); BIANCHI P.-GIANNINI S., La Repubblica delle marchette. Chi e come della pubblicità occulta (Stampa alternativa 2004); KEEN A., Dilettanti.com (De Agostini 2009); SMIERS J.-VAN SCHIJNDEL M., La fine del Copyright (Stampa alternativa 2009); SILVERSTONE R., Mediapolis. La responsabilità dei media nella civiltà globale (Vita e Pensiero 2009). Volumi di consultazione bibliografica: MANGANI A., Economia dei media e della pubblicità (Angeli 2013); RICHERI G., Economia dei media (Laterza 2012); NISSEN C.S. (a cura), Fare la differenza (Rai Eri 2007); DE TULLIO E. (a cura), La ricchezza intangibile. Proprietà intellettuale e competitività del settore audiovisivo (Rai Eri 2011); ZACCONE TEODOSI A.-CANGEMI G.-ZAMBARDINO B., L’occhio del pubblico (Rai Eri 2008); LA TORRE M. (a cura), La Finanza del Cinema (Bancaria Editrice 2006); Il mercato e l’industria del Cinema in Italia (Edizione Fondazione Ente dello Spettacolo 2014).