Corso
Elenco corsi a.a. 2014/2015
Anno accademico 2014/2015

Comprendere la Bibbia e fare Teologia TA0525

3 ECTS
Docente
Sede di Roma
Secondo semestre

ARGOMENTI

Dalla Bibbia alla Teologia alla Vita Pastorale. Il corso si colloca nel contesto della specializzazione “Bibbia e liturgia” e perciò nell’ambito della teologia pastorale o più specificamente della pastorale biblica. Gli studenti sono guidati a cogliere in maniera accurata la fisionomia del fare teologia e del fare pastorale biblica in rapporto al fare esegesi biblica. Dal corso sono condotti a possedere una visione corretta dell’insieme della presenza dei testi biblici, e perciò della Parola di Dio, nei diversi momenti ecclesiali (e su questa linea considera le grandi linee della lettura teologica di un testo biblico e la fisionomia dei suoi sviluppi nella catechesi, nella vita spirituale e della pastorale in genere. Gli argomenti si collocano nell’ambito e nel quadro unitario delle grandi linee dell'ermeneutica a quattro livelli: fare esegesi (ricerca del significato originario); fare teologia (percezione e organizzazione dei significati); fare meditazione (coinvolgimento esplicito del lettore sia da solo che in gruppo); fare catechesi (comunicazione ad altri come applicazione di quel significato alla vita). Perciò la struttura è la seguente: A. FARE ESEGESI (avvicinarsi il più possibile al testo nella ricerca del suo significato originario:Testo, Contesto, Genere letterario, Filologia, Struttura, Paralleli vicini, Paralleli più lontani, Significato primario, Significato redazionale (nella prospettiva dell'autore), Significato biblico (in AT+NT intero; per il NT: Gesù...discepolo...). B. FARE TEOLOGIA (fare una «sintesi organica» dei significati dello stesso brano di cui già si è fatta l'esegesi. FARE TEOLOGIA BIBLICA, FARE TEOLOGIA SISTEMATICA O DOGMATICA. C. FARE MEDITAZIONE: I. PER ME; II. PER NOI. D. FARE CATECHESI/OMELIA. I. Uno schema di «applicazione» catechistica generale, in un gruppo. II. Alcuni esempi-schemi di «applicazione» catechistica specializzata, per giovani, per adulti, per principianti. Alcune bozze di esempi: 1. Dall'AT, un brano narrativo: «Giuseppe si fa riconoscere» (Gn 45,1-15). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per me e al FARE CATECHESI, per i giovani. 2. Dall'AT, un brano profetico: «il canto della vigna» (Is 5,1-7). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per noi e al FARE CATECHESI, per adulti. 3. Dall'AT, un salmo: «dal profondo...» (Sal 129/130). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per me e al FARE CATECHESI, per principianti. 4. Dal NT, un brano di lettura: «da schiavi a figli adottivi» (Gal 4,1-11). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per noi e al FARE CATECHESI, per i giovani. 5. Dal NT, un brano di Vangelo: «la parabola della pecorella smarrita» (Mt 18,10-14). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per me e al FARE CATECHESI, per adulti. 6. Dal NT, un brano apocalittico: «messaggio alla chiesa di Sardi» (Ap 3,1-6). E' applicato al FARE MEDITAZIONE, per noi e al FARE CATECHESI, per principianti. Perciò concludendo, questo libro (4 X 1) è la descrizione di 4 tipi di «fare» sempre con 1 medesimo brano biblico: FARE ESEGESI, FARE TEOLOGIA, FARE MEDITAZIONE, FARE CATECHESI/OMELIA.

TESTI

BUZZETTI C., Esegesi ed ermeneutica, in: Diz. Teologico Interdiscipl., 2 (Torino, Marietti 1977) 110-126; BUZZETTI C., 4 x 1. Un unico brano biblico e vari «fare». Guida pratica di ermeneutica e pastorale biblica (Milano, Paoline 1994); BERTULETTI A., Esegesi biblica e teologia dogmatica, in: G. ANGELINI (a cura), La rivelazione ‘attestata’. La Bibbia tra ‘testo’ e ‘teologia’ (Milano, Glossa 1998) 133-157; COLOMBO G., Professione “teologo” (Milano, Glossa 1966); PEZZOLI P., La Bibbia come parola di Dio, in: A. BERTULETTI-M. GERVASONI et alii, Credere da cristiani (Bergamo, Litostampa Istituto Grafico 1999) 59-107 (e la bibliografia lì indicata); SERENTHÀ L., Teologia Dogmatica, in: Dizionario Teologico Interdisciplinare, 1 (Torino, Marietti 1977) 262-78. Altra bibliografia sarà indicata durante il corso.