Global Compact on Education

In risposta all’invito di Papa Francesco, a celebrare il 14 maggio 2020 il Global Compact on Education, la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università Pontificia Salesiana e la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium organizzano per il 22 febbraio 2020, presso l’Opera Nazionale delle Città dei Ragazzi di Roma, un Forum di dialogo e confronto tra generazioni sul “patto educativo globale”. La specificità del forum dell’evento è data dalla metodologia utilizzata: un dialogo confronto tra figli-genitori, educandi-educatori, studenti-insegnanti, giovani lavoratori-datori di lavoro; un incontro tra rappresentanti di vari settori coinvolti nel grande ambito dell’educazione per riflettere su come costruire efficaci alleanze educative.

Il Forum si articolerà in tre tempi:

  • Gruppi di dialogo per appartenenza (figli, educatori, giovani lavoratori, ecc.) che risponderanno a una serie di domande: cosa mi aspetto dall’alleanze educativa, che cosa desidero, che cosa sogno?; cosa chiedo all’altro gruppo con cui mi sto confrontando, quali cambiamenti, azioni concrete?; cosa offro, cosa sono disposto a rischiare perché i cambiamenti che chiedo, divenga effettivo anche con la mia collaborazione?
  • Gruppi di confronto moderato, i gruppi (figli-genitori, educandi-educatori, studenti-insegnanti, giovani lavoratori-datori di lavoro) vengono coinvolti in un dialogo;
  • Assemblea generale, ogni gruppo di confronto moderato condivide la sua sintesi.

Il titolo esprime tre valori generatori di un’umanità solidale evangelica adeguati a tessere alleanze e aprire percorsi di vita:

  • We are: esserci in prima persona, non tenersi fuori dal corso della storia globale, locale, personale. Noi, giovani e adulti, scegliamo di esserci.
  • We share: condividere e partecipare. Il dialogo è imprescindibile per costruire la “cultura dell’incontro”, per cambiare il modello di sviluppo globale, per ri-orientare la globalizzazione verso la relazionalità.
  • We care: coinvolgerci in prima persona nel comprendere le implicazioni del nostro essere una sola famiglia umana.

Ulteriori dettagli e programma sul sito Unisal [clicca qui]




Osservare, misurare, diagnosticare…

Guida all’uso dei test psicologici. Misurazione e valutazione diagnostica in un’ottica psico-educativa e progettuale.

Uno strumento utile per apprendere un metodo di lavoro che aiuti ad usare gli strumenti di misurazione nei diversi ambiti in cui l’intervento psicologico comporta anche la fase diagnostica. Nella prima parte del volume si prendono in esame tutte le caratteristiche più eminentemente tecniche, relative alla costruzione e all’utilizzo dei test; nella seconda parte si esaminano specificamente alcuni strumenti di indagine diagnostica, seguendo un raggruppamento per aree di applicazione. Il filo conduttore di tutto il testo è l’approccio psico-educativo con cui si guarda al lavoro del testing psicologico. Può certamente essere utile per un obiettivo formativo di quanti si preparano a diverso titolo,
ad essere “professionisti” nell’osservazione e nella valutazione dei fatti della psiche. Non solo studenti e docenti, ma anche formatori e formatrici che, anche nel campo missionario, sono alle prese con l’apprendimento di un metodo di osservazione della realtà, per cogliere verso dove è possibile orientare il desiderio di benessere umano-spirituale della persona.




Musica, infanzia e prevenzione primaria

Ciclo di seminari. 21-22 febbraio 2020, 20-21 marzo 2020, 3-4 aprile 2020.

Cos’è la musica? La musica è un linguaggio, seppur in una forma diversa da quella verbale, un linguaggio rivelativo: una traccia, la cifra simbolica del cammino soggettivo e intersoggettivo dell’uomo. 

21-22 febbraio 2020, 20-21 marzo 2020, 3-4 aprile 2020 le date degli incontri del Ciclo di Seminari organizzati dall’Istituto di Psicologia.

Nel corso del ciclo di Seminari, ponendo la fisicità e la corporeità al centro, i partecipanti potranno esplorare il versante sensoriale, emozionale, percettivo, gestuale e ritmico dell’esperienza musicale, e sperimenteranno come le opere musicali possano rappresentare un’occasione di educabilità dell’emozione e ai sentimenti, presentandosi come il concreto modo di esibizione simbolica dell’interiorità umana.

Sarà inoltre dato rilievo alle competenze e alle metodologie necessarie per operare efficacemente nel settore dell’educazione musicale e della musicoterapia per la prima infanzia, con l’obiettivo ultimo di condurre i partecipanti a saper riconoscere le affinità e differenze tra i due campi disciplinari e a dotarsi di strumenti più adeguati a progettare e mettere in atto interventi in contesti educativi e clinici, in linea con i bisogni del bambino.

I seminari sono rivolti principalmente agli studenti di Psicologia, di Scienze della Formazione Primaria e Scienze dell’Educazione, Scienze Pedagogiche, DAMS e Musicologia, agli psicologi e psicoterapeuti, ai docenti della Scuola dell’infanzia e primaria, agli educatori, ai musicisti e agli studenti di Conservatorio.

Il gruppo sarà composto da un minimo di 12 partecipanti a un massimo di 25. 

La metodologia prevede lezioni frontali e laboratori esperienziali e applicativi.

Se sei un docente di ruolo utilizza la tua carta del Docente!




Affettività e vita consacrata

Seminario di studio. Sabato 29 Febbraio 2020. I dettagli in locandina.

“Le persone consacrate sono segno di Dio nei diversi ambienti di vita” (Papa Francesco)

L’Istituto di Psicologia in collaborazione con l’Istituto di Pedagogia delle Vocazioni – Sabato 29 Febbraio 2020 dalle ore 9.00 – organizza il Seminario di Studio dal titolo: Affettività e vita consacrata.

Disagio affettivo e autoregolazione emotiva nelle persone consacrate: modelli teorici, ricerche e pratica pastorale. Il Seminario focalizza l’attenzione su un fenomeno quanto mai attuale e riguardante la maturità affettiva delle persone consacrate e ci si prefissa un duplice obiettivo: sensibilizzare e offrire spunti di riflessione circa il tema in esame; offrire uno spazio realmente formativo e di incontro tra le proposte dei relatori e il contributo esperienziale dei partecipanti. La proposta è rivolta ai consacrati – sacerdoti, religiosi e religiose – e a quanti, a vario titolo, si occupano della formazione a questi rivolta.

vedi sito




Memoria dei luoghi e della storia

Giovedì 30 gennaio. 16.30 Aula CS1. Un pomeriggio di formazione salesiana in occasione della festa di don Bosco, del giorno della memoria e del V° centenario del viaggio di Magellano.

I dettagli dell’iniziativa in locandina…




Aiuti Finanziari 2019-20

Entro venerdì 21 febbraio 2020. L’aiuto finanziario si riferisce alle tasse accademiche e va presentato prima dell’inizio di ogni semestre a partire dal secondo anno. Sono esclusi i nuovi immatricolati.

Lo studente che vuole presentare domanda, dovrà:

  1. Scaricare e compilare il modulo allegato
  2. Redigere una lettera personale in cui illustra le motivazioni della richiesta
  3. Allega copia del Foglio di controllo del piano di studi aggiornato all’ultima sessione di esami
  4. Presenta copia del modello ISE/ISEE (per gli studenti italiani)
  5. Allega copia del Permesso di soggiorno (per gli studenti non italiani)
  6. Presenta una lettera del Vescovo o del Superiore/ra (per i religiosi/se).

La domanda dovrà essere presentata alla Segreteria della Presidenza entro venerdì 21 febbraio 2020.

Attenzione. Non saranno prese in considerazione le domande incomplete




Colloqui di ammissione 2° Semestre 2019-20

Il decano della Facoltà di Scienze dell’Educazione annuncia le seguenti date dei colloqui di ammissione per il percorso del primo e secondo ciclo nel secondo semestre dell’Anno Accademico 2019-2020:
3 e 5 febbraio 2020 dalle ore 9.00 alle ore 12.00
10 febbraio 2020 dalle ore 11.00 alle ore 13.00
12 febbraio 2020 dalle ore 14.30 alle ore 17.30




Rappresentanti studenti

Risultati delle elezioni. Hanno votato più del 70% degli studenti FSE aventi diritto di voto, facendo registrare un aumento di partecipazione del 2,3% rispetto allo scorso anno.
Infatti la proporzione è stata di 569 su 787 (il 72,3%) rispetto al 2018-19 che era stata di 586 su 832 (il 70,4%).

Preferenze accordate:

Elenco di tutti i rappresentanti degli studenti (vai qui)




Sinodo amazzonico e riflessione catechetica

I lavori del Sinodo amazzonico al centro della riflessione catechetica nella giornata dei curricoli (a cura di Ubaldo Montisci).

In occasione della giornata dei curricoli, gli studenti e i docenti dei percorsi di Educazione religiosa e Catechetica si sono ritrovati nella sala “E. Viganò” della Biblioteca per riflettere sul recente Sinodo amazzonico.
La giornata è stata preparata in ogni dettaglio dai partecipanti a uno dei Laboratori attivati nel primo semestre e l’incontro ha visto la presenza di tutti i docenti e quasi tutti gli studenti del curricolo, uniti nell’entusiasmo e partecipazione attiva.
È stato coinvolgo nell’iniziativa don Antonio Donadio, uno degli Assistenti agli acta del Sinodo. Egli ha dapprima offerto delle considerazioni originali sulla sinodalità e la sua importanza per la vita della Chiesa; ha presentato poi una lucida analisi delle principali tematiche e problematiche emerse al Sinodo, soffermandosi in particolare sui temi della conversione all’ecologia integrale, dei viri probati e dei nuovi ministeri. Il dialogo vivace che è seguito è risultato ancor più interessante proprio per l’esperienza privilegiata vissuta dal giovane prete lucano: egli ha potuto comunicare come si è vissuto “dall’interno” ciò che veniva dibattuto all’esterno del Sinodo, facendo scoprire aspetti inediti e stimolanti.
I lavori di gruppo che sono seguiti hanno consentito di approfondire ancora di più il significato che il Sinodo può avere sulla vita della Chiesa e della società. Le sintesi presentate in assemblea plenaria hanno rilevato che del Sinodo va colto il progetto globale soggiacente e non ci si può limitare alla sola tappa romana; che non si può fare teologia fuori dalla storia (e dalla geografia); che non può essere trascurata l’interdipendenza che sussiste nell’ecosistema mondiale (“Tutto quanto succede in Amazzonia mi appartiene”, è stato detto); che la svolta ecologica di cui si parla non può essere limitata alla plastica e agli imballaggi – per quanto importanti – ma pretende un’autentica conversione personale e una mentalità che salvaguardi la “casa comune”; che l’educazione delle nuove generazioni e la formazione degli educatori cristiani rimane un compito urgente e permanente; che occorre una riflessione non superficiale per assimilare e mettere in atto le novità che i lavori sinodali consegnano alla Chiesa e alla società.
La giornata, con i momenti conviviali, di ascolto e di confronto, è stata valutata con soddisfazione da tutti e ha dato conferma di quanto siano sempre importanti l’insegnamento della religione cattolica e la catechesi per la realizzazione di un mondo più umano.




Training Coping Power Scuola 2ed

SSSCP e l’IFREP organizzano per le date 29-30 novembre e 1 dicembre 2019 la seconda edizione di un programma di prevenzione delle problematiche comportamentali in ambito scolastico.

Condurrà il dott. Iacopo Bertacchi con la collaborazione della prof.ssa Laura Pannuzzi. I destinatari sono laureati in Psicologia, Psicologi, Medici, Psicoterapeuti e specializzandi in Psicoterapia.

Per maggiori informazioni, dettagli e iscrizioni vedi sito SSSPC